Grissini alle nocciole

I Grissini, come i crackers, riscuotono molto successo nel pubblico giovane che ama accompagnarli a salumi, formaggi e salse durante l'happy hour. Il nome grissino, deriva dalla ghërsa, classico pane piemontese a forma allungata. La nascita di questo particolare tipo di pane è strettamente legata alla città di Torino e alla sua storia. Tradizione vuole, infatti, che Antonio Brunero, fornaio della corte sabauda, nel 1679 ideò questo tipo di pane su indicazione del medico reale per poter far mangiare il piccolo Vittorio Amedeo II, il quale non digeriva la mollica del pane normale. Nella reinterpretazione di Propi Bun i grissini sono realizzati utilizzando farina 00, nocciole tostate, olio di semi di girasole, lievito di birra e sale. Disponibili nel formato da 250 gr, i Grissini alle nocciole sono commercializzati direttamente in azienda.

Altri Prodotti del Territorio

Nocciole tostate

Tutte coltivate in modo naturale. Croccanti e con un’elevata presenza di olio al loro interno risultano gradevolissime al palato. Un'alternativa sana e originale per l'aperitivo ma ottime anche per arricchire le salse o per accompagnare yogurt e smoothies. La frutta secca, se mangiata nelle giuste dosi, è un ottimo snack. Le nocciole contengono sali minerali, fibre, vitamine e proteine che contribuiscono al buon funzionamento del nostro corpo e della mente. Disponibili nel formato da 200 e da 500 g, le Nocciole tostate sono commercializzate direttamente in azienda

Crackers alle nocciole

Partono da una materia prima ottima: le nocciole di Propi Bun. Molto apprezzati soprattutto dal pubblico giovane per l'happy hour. Possono egregiamente sostituire il pane nella preparazione di sfiziosi crostini. Nella reinterpretazione di Propi Bun i Crackers alle nocciole sono realizzati utilizzando farina 00, nocciole tostate, olio di semi di girasole, lievito di birra e sale. Disponibili nel formato da 250 gr, i Crackers alle nocciole sono commercializzati direttamente in azienda.

Brutti ma buoni alle nocciole

Biscottini che fanno parte della storia del Piemonte. Ottimi per la merenda dei bambini o per accompagnare il caffè a fine pasto. La forma non è perfetta ma il gusto è sorprendente. Fatti solo con 3 ingredienti: nocciole, albume e zucchero a velo. . Disponibili nel formato da 200 gr, i Brutti ma buoni sono commercializzati direttamente in azienda.